attrezzeria per le arti contemporanee:
laboratorio di incisioni e meccanica di precisione per le attrezzature orafe, fondato nel 1958.
Tools for contemporary arts: engraving metalwork workshop for goldsmith tools since 1958.

lo spazio
l’archivio

in divenire

Tra Città Studi e Ortica, in quella Milano in rapida ripresa del secondo dopoguerra, dove fabbriche e opifici si integravano nel tessuto urbano, sorge l’Archivio Negroni, custode dell’eredità storica e culturale dell’attrezzeria Edoardo Negroni. Nata ai primi Anni 50, ha costruito capolavori miniati a bulino: rulli da laminatoio, punzoni e stampi per riprodurre particolari ornamentali e di argenteria classica. 

Alle spalle dell’open space oggi a disposizione per eventi temporanei, dietro un’ampia vetrata, si scorgono l’archivio dei preziosi rulli incisi, dei disegni e dei calchi che, insieme ai laminatoi storici e gli utensili per la produzione, ci raccontano di un mondo artigianale da riscoprire. L’ attrezzeria vuole rilanciarsi come un “serbatoio” dinamico e attivo di informazioni e riferimenti pratici. È infatti in corso un progetto di valorizzazione e promozione di questo patrimonio artigianale e cultura d’impresa che vedrà nei prossimi anni l’Archivio Negroni presentarsi in un sistema fruibile a un pubblico di specialisti e appassionati.

Dietro la vetrata, l’archivio e l’opificio rappresentano una presenza discreta ma evocativa di un luogo ancora vivo che collega passato e presente, in grado di conferire un’atmosfera e dare qualità a una location che non resta anonima.